I nostri artisti 2020

La macchina di Roseto d’Autore ha riacceso i motori: anche quest’anno il lido Mediterraneo ospiterà il 3 e 4 agosto, la terza edizione della rassegna dedicata a cantautori emergenti ed indipendenti provenienti da tutta Italia. In ognuna delle serate si esibiranno in acustico quattro artisti nella tradizionale formula del cantautorato italiano.

Si tratta di otto musicisti già noti agli addetti ai lavori e conosciuti nell’ambito della musica indipendente nazionale. La rassegna rappresenta per gli artisti anche una preziosa occasione di confronto, proponendosi inoltre come laboratorio per eventuali future sinergie. Diretta dal musicista e compositore Morgan Fascioli, Roseto d’Autore punta a dare il dovuto spazio a sensibilità autoriali eterogenee e ad offrire uno spettacolo di qualità al proprio pubblico anche e soprattutto in questo momento di particolare difficoltà per il comparto culturale.

AZZURRA SORGENTONE

Nel 2009, al concorso nazionale Città di Ascoli Piceno, riceve il Premio speciale “Lorena Scaccia” per la migliore interpretazione e l’anno dopo partecipa alle selezioni di Sanremo Lab. Nel 2019 al Festival dell’Adriatico si aggiudica il Premio della Critica, al Canzoni D’autore Pescara Festival riceve il premio per la migliore performance e partecipa alla finale nazionale del Tour Music Fest. Nel 2020 pubblica il suo primo singolo Brava.

KRISS

All’anagrafe Cristiano Corradetti. Quattro album all’attivo, scrive, compone e produce brani a proprio nome e per altri artisti negli ambiti pop-rock, indie rock, folk music, jazz, blues e new age. Ha collaborato col M°Angelo Valori a progetti di composizione ed arrangiamento per rassegne di concerti con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Open act per Leonard Johnson, John Mayall, Rudy Rotta e Federico Zampaglione.

PELLEGATTA

Manuela Pellegatta si avvicina da piccola alla musica, studiando pianoforte e flauto traverso ma anche chitarra, basso e armonica. Collabora con il produttore Paolo Lafelice (Cristiano De Andrè, Ligabue, Fiorella Mannoia), registrando l’album d’esordio Tre minuti di sbagli. Nel 2018 è finalista di Area Sanremo Giovani con Sulla spiaggia di Rimini.

NANCO

Originario di Notaresco (TE), nel 2014 è finalista al Cantagiro con il brano Amsterdam, che l’anno seguente gli varrà il “Premio speciale della giuria” al Festival dell’Adriatico/Premio Alex Baroni. Il primo album Acerrimo (2016) vede la partecipazione di Goran Kuzminac; la tiltle track è inserita nel film “Timballo”, con Maria Grazia Cucinotta e Nunzia Schiano. Nel 2018 apre gli spettacoli di Francesco De Gregori.

EDY PAOLINI

Abruzzese, diplomata in pianoforte, vive a Roma dove insegna lettere ed è protagonista della scena cantautorale. Nel 2018 ha vinto il Premio “Nanneò” (dedicato a Mia Martini). È finalista al “Monterocktondo 2020”, dove apre il concerto di Francesco Di Bella. Ha pubblicato un EP di cinque brani per voce e piano.

GIUSEPPE DI PAOLO

Quello di Giuseppe è un viaggio che parte tanti anni fa da un infinito amore per la musica e dal bisogno di comunicare storie, emozioni e pensieri. Approda ad un primo album in stile reggae dal titolo Lungo le strade, che prende forma nei live del centro Italia e dell’isola di Maiorca. Nel 2018 partecipa al Tour MusicFest raggiungendo la semifinale.

SARA ROMANO

Palermitana, inizia la sua attività occupandosi di musica popolare e folk Mediterraneo. Nel 2013 lancia il suo primo EP. Vince il Velvet Music (2014), partecipando al Tour Music Fest. Il primo album dal titolo Ciricò esce nel 2016, quando conquista il Premio Ciampi per il miglior brano inedito nazionale. Nel 2017 apre i concerti di Bocephus King, Kelly Sloan e Skye Wallace.

SETAK

Pseudonimo di Nicola Pomponi, è un chitarrista e cantautore abruzzese. Alterna l’attività di session man (Mannoia, Noemi, Locasciulli, Rettore) con quella a proprio nome. Nel 2019 esce Blusanza, dalle sonorità internazionali ma interamente cantato in lingua abruzzese. Accolto molto favorevolmente dalla critica, l’album vince il “Premio Loano” come miglior disco Under 35 ottenendo un riconoscimento di prestigio anche al Premio Andrea Parodi.